Il terriccio

Il terriccio

Buongiorno amici del Garden Center!  Oggi parleremo del terriccio! Perché è così importante?

Un buon terreno di coltivazione ed un adeguato sostegno con fertilizzanti il più possibile naturali sono i due strumenti che abbiamo a disposizione per garantire salute e produttività alle nostre piante o all'orto in vaso.
Quando si coltivano piante commestibili e ornamentali in vaso, così come gli ortaggi e le erbe aromatiche, una volta trapiantate in vaso, hanno a disposizione un volumetti terra ridotto al minimo. 
Per questo è assolutamente necessario fare in modo che la composizione dei terricci risponda il più possibile alle loro esigenze 

Le caratteristiche principali da tenere a mente per scegliere il giusto substrato per le nostre piante sono:

  • Ricchezza degli elementi nutritivi
  • Media compattezza, (la terra non deve essere troppo sciolta ma nemmeno troppo compatta)
  • Capacità di trattenere l'acqua ma anche di lasciar defluire quella in eccesso per evitare ristagni
  • Soffice e areata per consentire una buona ossigenazione delle radici ma nello stesso tempo avere abbastanza corpo per garantire la stabilità delle piante.

Il terriccio per il prato non è uguale a quello per i bonsai, Il terriccio per le orchidee è differente da quello per piante grasse o acidofile. Cambia la composizione in base alle esigenze delle piante. I due tipi più diffusi sono:

  • TERRICCIO UNIVERSALE
Si trova in commercio già pronto per l'uso e in sacchi di diverso peso. Il terriccio universale per orto, ad esempio, ha un prezzo molto accessibile e una composizione in grado di trattenere bene l'acqua, contiene una buona quantità di elementi nutritive ed è davvero adatto a diverse varietà di ortaggi, anche alla coltivazione delle piante nane.

  • TERRICCIO PER SEMINA
Questo specifico tipo di terriccio deve rispondere a precisi requisiti: garantire non soltanto la germogliazione dei semi, ma anche lo sviluppo delle giovani piante che nasceranno, fornendo loro il nutrimento indispensabile.- Per la semina nei vasetti o nei semenzai occorre un terriccio soffice, che non opponga resistenza alla crescita delle radichette. Lo si trova facilmente in commercio già pronto, o lo si può preparare mescolando 1/3 di composto maturo e setacciato, 1/3 di terra da giardino e 1/3 di sabbia grossolana.
Deve assorbire bene l'acqua e mantenersi umido ma senza ristagni, e poi deve essere povero di elementi nutritivi, perché alle piantine neonate bastano le riserve alimentari contenute nel seme.


Continuate a seguirci per altre utili informazioni sul mondo del verde! 



Il terriccio

Il terriccio

Le caratteristiche per una scelta ottimale

Moltiplicazione delle piante per talea

Moltiplicazione delle piante per talea

Le indicazioni e i consigli utili

Orchidee in Mostra 2020 (8-29 Febbraio)

Orchidee in Mostra 2020 (8-29 Febbraio)

XXIV Edizione della Mostra di Orchidee @ Spazio Verde Garden Village